ARTISTI

BUD SPENCER BLUES EXPLOSION

Sito Ufficiale:

Bud Spencer Blues Explosion

Facebook:

Bud Spencer Blues Explosion

Endorsers del marchi:

D'addario FrettedEvans , Promark

BIOGRAFIA

I Bud Spencer Blues Explosion si formano a Roma nel gennaio 2007 e dopo due mesi esce il loro primo EP autoprodotto Happy. La gavetta inizia dai locali della capitale e si espande subito al resto d'Italia grazie anche a un ottimo seguito sul web attraverso i canali di myspace e you tube.

Leggi di più

Finalisti all'Heineken Jammin Contest 2007, si esibiscono sul grande palco dell'Heineken Jammin Festival di Mestre, vincendo il primo premio come miglior band che prevede la partecipazione all'Open'er festival in Polonia.

Il 2008 inizia con le registrazioni del primo disco prodotto dalla Yorpikus Sound, Bud Spencer Blues Explosion, che viene prima distribuito on line e poi distribuito da Audioglobe nei negozi a partire dal luglio 2009. Rispetto a quella per il Web, questa versione dell'album contiene anche le due tracce live del Concerto del Primo Maggio.

L'attività live si fa sempre più intensa con un tour nell'inverno 2008 di oltre 40 date in tutta Italia fino ad arrivare al Primo Maggio 2009 che vede l'esibizione dei BSBE sul palco di piazza San Giovanni per lo storico "Concertone", grazie al concorso "Primo Maggio tutto l'anno", in occasione del quale si aggiudicano anche il premio S.I.A.E, "in virtù della grande energia sprigionata sul palco unita all'originalità e freschezza della proposta artistica".

Appena scesi dal palco del Primo Maggio i BSBE volano negli Stati Uniti per il primo tour oltreoceano con date a New York e Seattle, raccontato giorno per giorno con parole e immagini dalle pagine del "diario americano" pubblicato sul sito di Repubblica XL.

Al ritorno in Italia i BSBE vengono intervistati dai maggiori magazine musicali e sono ospiti di alcuni dei più importanti programmi radiofonici tra cui B-Side (Radio Dee-jay), Stereonotte (Radio Rai Uno) e Patchanka (Popolare Network), che incuriositi dalla carica live del duo, decidono di fare uno strappo alla regola e trasformare le interviste di rito in veri e propri mini concerti radiofonici.

Contemporaneamente esce il primo videoclip ufficiale del pezzo "Hey Boy Hey Girl" cover reinterpretata in chiave chitarra e batteria del celebre brano dei Chemical Brothers. Il video entra in nelle programmazioni dei più importanti network televisivi, arrivando ai primi post della chart di MTV- Brand New.

Dall' ottobre 2009 i BSBE sono impegnati in un tour che li ha visti esibirsi sui palchi dei club più importanti. Nel corso di questi concerti, accolti con grande entusiasmo dal pubblico, il duo propone diversi brani tratti dal loro primo album, alcuni brani nuovi, mentre l'apertura e la chiusura delle esibizioni sono scandite da classici quali "Crossroads" (dal repertorio del leggendario bluesman Robert Johnson) e "Voodo Chile (Slight Reurn), celebre brano di Jimi Hendrix.

Il 23 gennaio 2010 i BSBE si esibiscono come "headliner" in una delle serate della rassegna Generazione X al fianco di Alessio Bertallot e del bassista Saturnino.

" Se dovessimo definire la nostra musica", hanno dichiarato recentemente, "potremmo dire che l'eccitazione e l'attitudine del grunge si mischia col blues più viscerale. Il risultato è un suono decisamente anni Settanta".

E' poi la volta di un nuovo singolo, "Mi sento come se", e del relativo video, girato durante l'entusiasmante concerto che si è svolto il 7 novembre 2009 al Circolo degli artisti di Roma. Il video è stato presentato in esclusiva dal sito di Repubblica XL, per poi entrare nella programmazione di Dee Jay Television, e in quelle di altre emittenti televisive.

Il primo maggio del 2010 i BSBE tornano sul palco del Concertone in Piazza San Giovanni a Roma e questa volta fanno parte del cast ufficiale della manifestazione. Anche questa partecipazione viene accolta con entusiasmo dal pubblico e dalla critica.
L'estate 2010 è segnata da un numero impressionante di concerti e dalla partecipazione a festival e rassegne di primo piano, come il Miami e Italia Wave.

Tra un concerto e l'altro, sempre nel corso dell'estate 2010 è andato in scena il "secondo incontro ravvicinato" con Alessio Bertallot e Saturnino.
Il "collettivo" B.S.B.E. (acronimo che sta per Bud Spencer Blues Explosion, ovviamente, ma anche per Bertallot Saturnino Blues Explosion) si è ritrovato infatti alle Officine Meccaniche di Milano per registrare una versione impetuosa e travolgente di "Daft Punk Is Playing At My House", il classico "per tempi moderni" firmato LCD Soundsystem. Il video che racconta il "making of" del brano è stato diretto e prodotto dalla società "cross mediale" K+ , mentre il brano è stato lanciato sempre sul Web in "free downaloading". Anche in quell'occasione il basso potente di Saturnino ha dialogato perfettamente con la chitarra di Adriano Viterbini e con la batteria di Cesare Petulicchio, mentre Alessio Bertallot ha cantato con grande energia e sensibilità.
A settembre 2010 i quattro BSBE sono partiti per un tour che ha toccato molti club italiani.

Al termine di questa avventura, i Bud Spencer Blues Exlosion sono tornati in studio per registrare "Io sono il terribile", brano che viene inserito nella compilation dedicata alla serie televisiva "Romanzo criminale".

Il 6 maggio 2011 è stata una giornata particolare nella vicenda dei Bud Spencer Blues Explosion: quel giorno, infatti, ha preso il via un nuovo tour ed è stato pubblicato (Yorpikus Sound - Audioglobe) "A Fuoco Lento Live Ep", un extended play disponibile in CD, vinile 10' pollici e in downloading che ha raccontato il concerto tenuto il 14 marzo al Circolo degli Artisti (Roma). Un'esibizione travolgente durante la quale i Bud Spencer Blues Explosion hanno eseguito una serie di cover tanto coinvolgenti quanto vitali.

Il loro è uno stile sempre più definito: una visone sempre più nitida del blues delle radici che viene inserita in un suono attuale e proteso in avanti. Come hanno già dimostrato nelle stagioni passate, il palco è l'ambiente ideale che permette ai due musicisti di esprimere completamente tutta la loro tecnica, la loro energia e la loro passione.

Da maggio a settembre 2011, i Bud Spencer Blues hanno tenuto più di 50 concerti, tutti accolti con entusiasmo da parte del pubblico, sempre più numeroso e coinvolto. Sempre a settembre, Adriano Viterbini è stato proclamato "miglior musicista live dell'anno", dalla rassegna Keep On 100% Live.
Nonostante i tanti impegni live, in quei mesi hanno preso il via le registrazioni del nuovo album, Do It, la cui pubblicazione (Yorpikus Sound - Audioglobe) viene fissata per il 4 novembre 2011..

Dal 11 novembre saranno di nuovo sui palchi. Chi fermerà i Bud Spencer Blues Explosion?

 

Hanno scritto di loro:

"... e hanno quest'aria splendidamente normale che rende immediatamente stupidi quelli che vanno in scena con la corona in testa o con i capelli colorati. Non ne hanno bisogno. Suonano duro e forte, chitarra e batteria, senza sosta e senza tregua, rock e basta, per la miseria. E sono modernissimi senza bisogno di sembrarlo".
Ernesto Assante, Repubblica.it 01/05/2010 (cronaca del Concerto del Primo Maggio su Repubblica.it)

"L'esplosione dei BSBE è reale: è il blues brutto, sporco e cattivo che esplode a contatto con il rock più frenetico e infiammato, con una miccia funk, il tutto detonato dalla tecnica superba di entrambi i componenti del progetto".
Angela Fiore, Beatbopalula.it, 30/5/2010

"Prima o poi riceveranno la meritata consacrazione a livello internazionale e potremmo affermare con compiaciuta soddisfazione di averli visti nascere. Nel frattempo sono l'orgoglio di Mamma Roma".
Gerardina D'Enrico What's Up, Aprile 2010

"I Bud Spencer Blues Explosion sono la migliore rock band della capitale. Il duo, batteria e chitarra, è tanto potente quanto stralunato grazie ad arrangiamenti sghembi e liriche deliranti".
Federico Borzelli, Corriere della Sera.it 29/04/2010

"In questo momento sono indubbiamente il miglior concerto in Italia, insieme agli Zu e ai Calibro 35"
Fabrizio Galassi, Repubblica.it, 25/1/2010

"Alla faccia dei tanti luoghi comuni che circolano sulla nuova generazione del rock spaghetti".
Alberto Dentice, L'Espresso 18/06/09

"Possiamo votarli tra le cose migliori che vedremo oggi...10 secco"
Ernesto Assante, Repubblica.it 01/05/09 (cronaca del Concerto del Primo Maggio su Repubblica.it)

"Si sono scelti un nome parodistico, ma il duo romano composto da Adriano Viterbini e Cesare Petulicchio è tutt'altro che uno scherzo".
Federico Guglielmi, Il Mucchio Selvaggio, 09/'09

"Un impatto live che da anni non si vedeva"
Andrea Silenzi, XL 06/09

"...sarà che si portano dietro la voglia di suonare senza fighettume vario, sarà che vanno direttamente al succo".
Fabrizio Galassi, Kataweb 2008

 

INFLUENZE:

Massimo Viterbini, i nirvana e ry cooder, Hemet, the black keys, colle der fomento, gli anni 90, beck, Alice, Adriano e Cesare.

 

 

PRODOTTI UTILIZZATI

NS Micro Headstock Tuner
EJ26 Phosphor Bronze, Custom Light, 11-52
EXL110 Nickel Wound, Regular Light, 10-46